Blog Archives

Come Costruire un Nido per gli Uccelli

Posted on by

Gli uccellini che non migrano, ma passano l’inverno da noi, spesso non sanno dove e come ripararsi dal freddo che è sempre piu’ frequente e pungente. Vogliamo aiutarli con questo piccolo stratagemma? Non costa nulla ed offre molto e poi, basta solo aspettare.

Prendi un vecchio vaso da fiori di terracotta, che magari non usi piu’, se guardi sotto, noterai sicuramente un foro, con l’aiuto di uno scalpelletto cerca di ingrandire il suddetto foro fino a tre, quattro centimetri. Esso costituira’ l’entrata del nido. Scegli accuratamente il luogo dove intendi metterlo.

Contro un muro, o un tronco d’albero, ma in un posto dove il vento e la pioggia non possano imperversare. Non solo, ponilo al sicuro anche dalla curiosita’ di eventuali gatti. Pianta a questo punto un chiodo nel supporto, albero, o muro che sia, ed attacca il vaso con la bocca larga contro la superficie del muro o del tronco.

Metti dentro delle briciole ad ore fisse in modo da invitarli ad entrare. Ma se d’inverno non vedi nessun ospite, arrivare, aspetta la primavera e vedrai che qualcuno ne approfittera’. Non dimenticare inoltre di offrire anche un piattino di acqua e la tua pazienza e il tuo lavoro sara’ ben ricompensato.

Category: Guide

Come Costruire un’Amaca per Giardino

Posted on by

L’amaca, è dai tempi dei tempi, il simbolo dell’ozio e del riposo. Ognuno di noi, se fornito di un largo spazio, o comunque sufficiente, può realizzare un’amaca nel proprio giardino. Oggi sul mercato è possibile trovare modelli di tutti i tipi, come è possibile vedere in questa guida sull’amaca da giardino su Migliorescelta.com, ma è possibile risparmiare. Ecco di seguito una piccola e semplice guida per la sua realizzazione.

Potete scegliere se realizzare l’amaca in tessuto o in rete. Personalmente penso che la rete sia la migliore, perchè facilita la ventilazione. Per prima cosa, tagliate la corda: ricavate nove pezzi di corda lunghi circa undici metri più altri due pezze, lunghi circa due metri e mezzo. A questo punto, piegate le corde a metà.

Fate un nodo a bocca di lupo in una delle due estremità, quindi, infilate il morale nelle nove asole che avete realizzato. Fissate con dei chiodini, la parte centrale del filo nel mezzo del morale, quindi dividete lo spazio rimasto, in maniera equa per i fili non ancora fissati. Fissate anche le due corde di due metri e mezzo.

A questo punto, potete cominciare a lavorare: mettete da parte le due corde laterali (quelle da due metri e mezzo) e mettetevi comodi per potere lavorare tranquillamente. Partite da uno dei due lati, e, partendo da una distanza di circa quattro centimetri dal paletto, prendete il terzo filo e annodatelo al quarto, quindi annodate il quinto filo con il sesto e così fino al sedicesimo che annoderete al diciassettesimo.

Continuate a tessere fino a circa trenta centimetri in più della nostra altezza, lasciando all’incirca dieci centimetri. Adesso annodate l’estremità delle funi: seconda con terza, quarta con quinta e diciottesima con diciannovesima, quindi, preparate un’asola a bocca di lupo per ogni nodo. Infilate quindi il secondo bastone in queste altre asole. Infine, tirate i nodi e fissate le funi all’estremità.

Category: Guide

Come Costruire un Modello di Mulino a Vento

Posted on by

In questa guida vi spiego come realizzare dei mulini a vento utilizzando dei rotoli di carta da cucina e avanzi di stoffa. Ricordatevi che tanto più forte soffierà il vento più gireranno le pale, quindi utilizzate carta molto leggera per esse. Ecco come dovete fare.

Occorrente
Rotolo di carta da cucina
Colori
Carta colorata
Spillo con capocchia colorata
Turacciolo
1 bicchiere

Prendi il cilindro di carta e coloralo a piacimento. Da un foglio di 15 x 15 cm taglia il quadrato che sarà la pala del mulino. Piega il foglio a metà, riaprilo e piegalo in una diagonale, congiungendo i due angoli rimasti. Ritaglia lungo le linee di piegatura dall’esterno verso l’ interno per due terzi della linea.

Scegli una punta e lì pratica un forellino con lo spillo. Ripeti la stessa cosa per gli altri angoli. Ora infila lo spillo dentro i quattro forellini e poi nel centro del quadrato. In questo modo avrai le pale del mulino. Fissa le pale alla torre a circa 7 cm di distanza dalla sua sommità. Fai penetrare lo spillo nel rotolo di cartone e fissalo dall’ altra parte con un turacciolo.

Infine fai il tetto. Realizza un cerchio di carta nera, ritaglialo e pratica un taglio al margine fino al centro. Sovrapponi leggermente i bordi in modo da formare una punta e incolla i margini, Stendi la colla sulla torre ed incolla quindi il tetto ottenuto, esercitando una certa pressione e aspettando che sia asciutto.

Category: Guide

Come Costruire una Piccola Serra

Posted on by

Per avere un orto sempre ben fornito, sia in estate che in inverno, la soluzione ideale è l’utilizzo di una piccola serra. Se i prezzi di acquisto possono essere proibitivi, quelli di costruzione sono davvero accessibili: circa 10 euro per una serra di 8 metri.

Occorrente
Telo protettivo (0.50 cent al metro)
Tubi flessibili da idraulica (1,00 cad.)
Picchetti da campeggio (2-3 euro confezione da 8)
Spago o cordicella resistente
Sassi, mattoni, piastrelle

Acquista solo quello che ti serve ed evita gli sprechi; Eccoti un’ipotesi: per la costruzione di una “serra tunnel” da 6 metri acquista 4 tubi flessibili, la lunghezza dei tubi devi deciderla in base alla larghezza del telo di plastica, infatti i tubi devono essere lunghi poco meno del doppio della larghezza del telo protettivo (es.: per un telo di 2 metri compra dei tubi di poco più di 3 metri). Il numero dei picchetti da campeggio (li trovi da decathlon) deve essere uguale o maggiore a quello dei tubi flessibili perché ogni picchetto ti servirà a fissare l’estremità di due archetti adiacenti. Per i sassi e gli scarti edili non vi è una regola precisa, puoi usare un sasso da fiume per ogni metro se abiti in una zona dove il vento soffia forte.

Fissa i tubi I tubi idraulici, nonostante la grande flessibilità, sono molto resistenti al vento. Piegali ad arco e fissali nel terreno; una volta piantati ad arco, per tenerli ben saldi aiutati con i picchetti da campeggio. Fissa nel terreno un picchetto a circa 50 cm di distanza dal primo archetto, nella zona centrale. Fai partire dalle due estremità una corda che si andrà a legare -ben tesa- proprio al picchetto. Ripeti questa procedura per ogni archetto che hai fissato, questa volta però mettendo i picchetti più vicini. Assicurati che la struttura sia ben salda perché rappresenta lo scheletro della tua serra tunnel e deve essere resistente ad urti accidentali, vento e al sabotaggio di eventuali animali domestici.

Stendi il telone Stendi il telo di plastica su ogni archetto, per questa operazione ti consiglio di farti aiutare da qualcuno, soprattutto se il telo è molto lungo. Per fissarlo agli archetti puoi usare i classici mollettoni del bucato (quelli grandi), oppure dei ganci. Ti conviene non acquistare ganci appositi perché di solito, questi, rovinano la plastica. Se il telone è ben fissato a terra puoi fare anche a meno di molle e ganci, ma ti conviene utilizzare più sassi per tenerlo saldo.

Metti i sassi Al termine del passo tre devi fissare il telo alla base della serra. Questa è la procedura più facile dell’intera operazione ma anche la più importante perché fisserà definitivamente il telone. Usa pure materiale di recupero come vecchie piastrelle, mattoni, sassi,insomma, qualsiasi oggetto dal peso consistente. In questo modo potrai scoprire rapidamente il tuo orticello nelle giornate più calde.

Category: Guide

Come Costruire Mosaico in Giardino

Posted on by

Se vuoi dare un tocco di classe al tuo giardino basta inserire un mosaico vicino un passaggio, dove si forma un angolo o dove si vuole focalizzare l’attenzione. Questa è imprese semplice e quindi alla portata di tutti. Richiede molta precisione, tempo e buona organizzazione.

Visto che si parla di un progetto devi organizzarti per bene. Inizia con il progettare un disegno. Riproduci il disegno del mosaico che vuoi realizzare mettendo in evidenza i contrasti dei colori che vuoi ottenere. Passa ora a scegliere il materiale; deve essere complessa e richiede molta pazienza soprattutto se devi scegliere solo fra pietre trovate in natura. Devi dividerle per forma, dimensione e colore. Per vedere se l’accostamento di colori è quello desiderato, per terra metti delle asticelle e posiziona le pietre.

Passa ora alla realizzazione del progetto. Traccia sul terreno lo spazio che sarà occupato dal mosaico. Scava fino ad una profondità di circa 10 cm. Compatta il terreno fino ad avere una superficie liscia e uniforme e, dopo aver tolto sassi e radici, disponi un primo strato di ghiaia. In un secchio oppure su un telo mescola 3 parti di sabbia grossolana, 2 parti di sabbia fine e 2 parti di cemento.

Impasta il tutto con acqua e stendila ora sul fondo di terra battuta per uno spessore di circa 5 cm. Tienila bagnata fino alla fine dei lavori. Inizia a sistemare i vari pezzi del mosaico ossia le pietre che dovranno affondare nel cemento per almeno metà della loro altezza. In questo modo resteranno ben ancorati.

Ti consiglio di partire a lavorare sistemando i ciottoli da un angolo procedendo poi verso l’esterno. Per fare in modo che il mosaico duri nel tempo fai in modo che i ciottoli o le pietre si trovino tutti allo stesso livello di sporgenza. Tieni il mosaico va tenuto bagnato spruzzando generosamente acqua per un’intera giornata, in questo modo il cemento fermerà lentamente e garantirà una buona presa.

Category: Guide