Blog Archives

Come Fare i Coriandoli

Posted on by

Una delle feste più divertenti è sicuramente il Carnevale, dove in tutto il Mondo viene festeggiato con maschere, carri allegorici e naturalmente gli immancabili coriandoli. Vi propongo un metodo facilissimo per non pagarli e fare anche un riciclaggio di carta ormai non utilizzabile.

CARTA INUTILIZZABILE
Dopo le varie feste tradizionali o compleanni, una delle cose che ci rimane in casa è sicuramente la carta usata per impacchettare regali od altro. Buona regola sarebbe quella di riciclare’, e questo lo potete fare autonomamente magari utilizzandola per fare i coriandoli per il carnevale. Prendete allora tale carta (se ne avete solo color bianco coloratela con pennarelli) e mettete simmetricamente i fogli uno sopra l’altro.

MACCHINA PERFORATRICE DA UFFICIO:
Procuratevi ora una macchinetta perforatrice, di quelle che si usano negli uffici (vedi immagine nella foto). Prendete i suddetti fogli di carta, e cominciate a bucarli con la macchinetta, sotto la quale mettere un raccoglitore (una vaschetta, una busta, ecc.). Mischiate il tutto, preferibilmente scegliendo colori diversi l’uno dall’altro.

NUMERO ELEVATO DI CORIANDOLI
Per fare in modo che tale lavoro sia utile ai fini del divertimento, potrete anche fare coriandoli di diversa misura, magari ritagliando gli stessi con forme diverse, semplicemente strappando ancor di più il coriandolo recuperato dall’uso della perforatrice. Per non perdere tutto il lavoro, potrete predisporre in terra anche un telo e, dopo aver lanciato i coriandoli, recuperateli sopra il telo stesso. In questo modo, non spenderete un centesimo e avrete sempre questi simpatici ritagli per festeggiare allegramente il vostro carnevale.

Category: Guide

Come Esplorare la Regione dei Laghi in Germania

Posted on by

Al termine dell’ultima era glaciale, i ghiacciai si ritirarono verso est attraverso la regione di Meclemburgo, tracciando conche lacustri e canali fluviali, trasportando sabbia e ciottoli. La regione dei laghi di Meclemburgo si estende dallo Schleswig-Holstein per tutto il Meclemburgo meridionale.

I laghi, collegati da fiumi e canali, sono il paradiso per chi è appassionato di navigazione. Barche a vela, motoscafi, kayak e canoe affollano i porticcioli. Le sponde orientali del lago Muritz sono oggi il Parco Nazionale di Muritz: ivi le barche non possono arrivare. Ti consiglio di esplorare il parco.

Qui, infatti, puoi ammirare foreste secolari inframmezzate da brughiere e praterie fiorite, dove brucano greggi sparuti di pecore e mucche. La fauna aviaria annovera varie specie in pericolo di estinzione; puoi osservare poiane, gru e cicogne, oltre a egrette e aquile di mare. Il modo migliore per fare conoscenza con questa regione è la barca.

Puoi approfittare di minicrociere in partenza da località come Waren, attraente antica cittadina al confine settentrionale del Muritzsee. Per un’esperienza più avventurosa, ti consiglio di noleggiare una canoa o un gommone e partire per un’escursione più lunga. Se apprezzi le escursioni di terra, puoi ancora noleggiare una bicicletta e girare attorno al lago Muritz-Rundweg.

Category: Guide

Come Evitare Surriscaldamento del Portatile

Posted on by

Dopo i primi mesi di utilizzo, il surriscaldamento del portatile è inevitabile. Ti sembrerà che le ventole non siano più sufficienti a raffreddare il portatile, ma con una buona manutenzione queste ritorneranno operative e con qualche piccolo accorgimento il tuo computer non si surriscalderà più.

Osserva il case posteriore come è chiuso e la tipologia di viti. Ogni modello può necessitare di un cacciavite differente. In ogni modo il prezzo del cacciavite non dovrebbe superare i 4 euro. Capovolgi il tuo portatile ed esporta il case posteriore. Per alcuni portatili non c’è bisogno di rimuoverlo totalmente, a volte basta asportare il vano batteria.

Sempre dal ferramenta dove hai comprato il cacciavite, acquista una bomboletta spray ad aria compressa. Assicurati che non contenga molecole di acqua: dovrebbe avere un simbolo “NO H2O” sul retro. Quando hai smontato il retro del tuo computer, adopera la bomboletta per allontanare tutta la polvere presente sulle due ventole. Di solito si trovano in alto lateralmente, appena sotto il monitor. Se hai un aspirabriciole puoi usare anche quello. Per dettagli su questi dispositivi è possibile fare riferimento al sito Aspirabriciole.com.

Se non vuoi smontare il portatile. La maggior parte di portatili moderni montano lateralmente alcuni “fori”. Questi sono le entrate per ulteriori schede di memoria, per accessori e simili. Inoltre, a volte anche nella congiunzione “monitor-case” vi è un un’entrata. Allontana la polvere sfruttando questi fori. In questo modo non potrai avere la sicurezza di aver rimosso del tutto la polvere, ma quanto meno di averla spostata dalle ventole perché esse, la maggior parte delle volte, sono montate proprio in prossimità dell’entrata delle varie schede o comunque superiormente.

Category: Guide

Come Fare i Compiti Velocemente

Posted on by

Una delle cose che più i ragazzi si annoiano a svolgere sono senza dubbio i compiti per casa. Ci crederesti se ti dicessi che se adesso impieghi tre ore a svolgerli con questa guida potrai impiegarne fino a una in meno? Questi sono solo dei semplici consigli ma che comunque possono essere importanti.

Cerca di stare attento in classe, anche se non sarà molto divertente, comunque a casa impiegherai meno tempo e ne avrai di più per dedicarti a quello che più ti piace. Inoltre, quando studi qualche materia, non impararla a memoria, ma leggila, e fai un breve riassunto orale cercando di capire bene di cosa si parla.

Prima di iniziare a svolgere i compiti scritti, inizia a studiare gli appunti, onda evitare quindi di andare ogni volta a controllare sul libro la risposta esatta e controllare se ogni domanda è giusta. Inoltre, così facendo, impareresti davvero qualcosa, cosa che di certo non avviene quando si copia.

Non farti distrarre dai vari rumori: televisori, sveglie, cellulari, ma cerca di concentrarti in modo che una volta finito potrai fare ciò che vorrai. Cerca di fare i compiti comunque nelle ore del pomeriggio, ad esempio alle 17:00 o alle 16:00, ma non alle 20:00 quando comunque sarai costretto a velocizzare e quindi sbagliare.

Category: Guide

Come Esplorare la Gran Canaria

Posted on by

Il turismo riveste una grande importanza per l’isola più popolata delle Canarie. Ciò si deve in parte ai suoi 50 km di spiagge, ma anche ai suoi paesaggi incredibilmente diversificati. L’entroterra è dominato da rilievi vulcanici, che rendono la costa settentrionale più umida, più nuvolosa e adatta alle piantagioni di banane.

Ti consiglio di esplorare il Parque Rural del Nublo, se sei un appassionato di escursioni in mezzo alla natura. Questo parco, sulle pendici del Pico de las Nieves (1949 metri), ospita il maggior numero di specie endemiche dell’arcipelago. Non perderti, inoltre, l’immensa spiaggia, lunga 8 km, sulla quale si affacciano tre località: San Agustìn, Playa del Inglés e Maspalomas.

Esse ti offrono molteplici attività e una vita notturna molto viva, ma l’attrazione principale sono le ondulate dune sabbiose e le oasi di palmizi di Maspalomas. Sulla costa occidentale incontri paesini più piccoli, come il pittoresco Puerto de Mogàn e l’appartata Playa de Guigui. Las Palmas de Gran Canaria, il capoluogo, sorge su una lingua di terra.

Visita poi il centro storico di Vegueta, dove puoi ammirare la cattedrale con i campanili gemelli e la costruzione rinascimentale della Casa de Colòn. Recati, inoltre, al Museo Canario, che ti offre l’opportunità di conoscere la cultura indigena dei Guanci. Il Centro de Arte Moderno presenta, infine, opere d’arte spagnola contemporanea.

Category: Guide