Category Archives: Guide

Come Preparare Crostini ai Funghi

In trenta minuti puoi preparare dei fantastici crostini ai funghi misti, per un antipasto, per uno spuntino, perfetti per tutto e molto gustosi. Pochi ingredienti ed il piatto sarà pronto. Puoi accompagnarli con del vino rosso. Ingredienti per quattro persone.

Occorrente
250 gr di funghi misti freschi
150 gr di patate
1 spicchio d’aglio
2 cucchiai di olio d’oliva
Erba cipollina
1 cucchiaio di prezzemolo
4 fette di pancarrè integrale
Sale

Prendi le patate, lavale e lessale intere. Lava e trita il prezzemolo. Pulisci e lava i funghi e tagliali a fette. In una padella scalda l’olio con l’aglio e con il prezzemolo tritato. Unisci i fungi, fai cuocere a fiamma vivace, sempre mescolando, finchè i funghi non saranno cotti. Abbassa la fiamma e fai cuocere per altri cinque minuti.

Togli i funghi con la paletta per i fritti e mettili in una ciotola tenendoli in caldo. Prendi le patate, spelale e mettile nella padella di cottura dei funghi e schiacciale con una forchetta. Falle amalgamare al sugo fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea mescolando continuamente. Aggiusta di sale.

Prendi l’erba cipollina, lavala e tagliuzzala con le forbici e mettila nelle patate.Togli la crosta al pan carrè, fallo tostare e taglia ciascuna fetta in due triangoli. Spalma i crostini con la purea di patate e ricopri poi con i funghi a fette. Servi i crostini ancora caldi e guarniscili con qualche foglia di prezzemolo.

Category: Guide

Come Fare Crostoni agli Asparagi

Quante cose si possono preparare con delle fette di Pan Carrè! E’ un pane senza dubbio versatile, potendo realizzare con esso e pochi altri ingredienti insospettate ricette. Può affiancarsi ai biscotti, può sostituire il Pan di Spagna, la cui preparazione ci porterebbe via in cucina un certo tempo. Può dare corpo a budini, dessert, frittelle e come in questa ricetta ai crostoni con asparagi.

Occorrente
8 fette di Pane Carré del Mulino
Latte, farina, burro,
40 asparagi lunghi e sottili
4 fette di formaggio fondente
4 fette di prosciutto cotto
Grana grattugiato
Sale

Monda gli asparagi, eliminando la parte terminale del gambo più dura e pareggiandoli tutti. Lavali e legali a mazzetti di 10 asparagi ciascuno. Disponili in piedi in una pentola piena di acqua bollente salata, con le punte fuori dall’acqua. Falli cuocere per circa un quarto d’ora. Nel frattempo fondi in una casseruolina 30 g di burro, stemperandovi dentro un cucchiaio di farina..

Non appena la farina sarà imbiondita, diluiscila con un quarto di latte caldo. Sala e, sempre mescolando, fai cuocere la salsa per 10 minuti. Alla fine spegni il fuoco e unisci 2 buone manciate di grana grattugiato. Imburra da entrambe le parti le fette di pane carré e mettile per 5 minuti nel forno, facendole tostare leggermente.

Quindi spalma ogni fetta con uno stratno di besciamella. Scola gli asparagi, taglia le sole punte verdi nella stessa lunghezza di una fetta di pane e adagiane 5 su ogni crostone, ben allineate e ravvicinate. Taglia a metà, in senso obliquo, le fette di formaggio e quelle di prosciutto; fai in modo che siano della stessa dimensione (in caso contrario rifila il prosciutto).

Posa sugli asparagi il triangolo di prosciutto, facendo combaciare i lati più corti con due lati della fetta di pane; sopra al prosciutto posa il triangolo di formaggio che taglierà obliquamente gli asparagi. Cospargi questi ultimi con un po’ di grana e con due fiocchetti di burro. Metti in forno caldo a 200° per solo 5-6 minuti.

Category: Guide

Come Difendere Casa dal Caldo

Oltre ai climatizzatori e ai deumidificatori professionali vi sono soluzioni alternative e o aggiuntive per i caldi mesi estivi. Se non sopporti il caldo afoso e vuoi che la tua casa diventi un piccolo nido di freschezza semi la mia guida! Ti dirò come proteggerti dai fastidiosi e caldissimi raggi solari.

Inizia a proteggerti dal sole installando sistemi frangisole esterni. I sistemi frangisole sono soluzioni di schermatura sempre più diffuse sia nelle abitazioni che negli edifici commerciali. Essi possono essere installati in alternativa o in aggiunta alle strisce frangisole interne, ma sono energeticamente più efficaci e offrono soluzioni valide anche dal punto di vista estetico.

Puoi realizzarle in muratura o con elementi plastici, di metallo o di legno. Possono essere fissi oppure orientabili. In questo caso l’orientamento degli elementi frangisole si modifica con comando a manovella o elettrico a pulsanti. Un’ulteriore protezione dai raggi solari si può ottenere sostituendo i vetri esistenti con quelli riflettenti o applicando delle pellicole a controllo solare.

Mentre i normali vetri assorbono i raggi solari, questi sistemi formano una barriera che li fa rimbalzare evitando che il calore prodotto rimanga intrappolato all’interno dell’abitazione in conseguenza dell’effetto serra. I vetri riflettenti hanno un processo di metallizzazione con leghe speciali che permettono di respingere i raggi solari.

Scegli quindi le pellicole, ottenute con procedimenti simili, si applicano di solito sull’esterno dl vetro. Oltre a proteggere dai raggi solari aumentano la sicurezza tua e quella della tua famiglia poiché in caso di rottura accidentale del vetro tengono insieme i pezzi impedendo che cadano per terra.

Category: Guide

Come Realizzare Costumi da Animale

Tu ed i tuoi amici potete travestirvi da leoni, tigri ed elefanti. Indossate una calzamaglia, un pigiama o una vestaglia e mettetevi addosso code e teste fatte con sacchetti di carta. In questo modo potrete metter su uno spettacolino coi fiocchi, un circo provvisto anche di animali

Cerca un sacchetto di carta sufficientemente grande da farci entrare la tua testa. In esso ritaglia una finestra a forma di cuore in corrispondenza della tua faccia. Ritaglia nella carta pesante le orecchie dell’animale ed incollale agli spigoli del sacchetto. Ritaglia e incolla alcune strisce di carta per le basette e i baffi.

Applica una fettuccia attorno al collo per sostenere la testa. Forma la coda avvolgendo la carta crespata attorno ad un pezzo di corda da bucato ed attaccala dieetro il vestito. Per formare una criniera da leone ad esempio incolla molte strisce di carta tutt’intorno alla testa di carta. Per la testa della tigre dipingi delle strisce nere sul sacchetto di carta.

La proboscide dell’elefante invece va fatta avvolgendo la carta crespata attorno ad una grossa fune. Oppure taglia due lunghe strisce di carta crespata, larghe circa il doppio della larghezza della proboscide e uniscile incollando i bordi, concludi chiudendo un’estremità del tubo che si è perciò formato.

Attraverso l’estremità aperta riempi il tubo di pezzetti di carta o batuffoli di cotone. Incolla la proboscide al sacchetto di carta. Ritaglia le zanne dal cartone di color avorio o bianco. Aggiungi delle grandi orecchie a sventola ritagliate dalla carte pesante e attaccale alla testa. Scegli sempre i colori adatti in modo da rendere l’animale il più realistico possibile.

Category: Guide

Come Fare la Giunzione di Due Muri

Si verifica essenzialmente in due casi: un muro nuovo su uno vecchio e un muro che deve fare un angolo. Quando un muro confluisce in un altro o vi si appoggia, è necessario far sì che le due strutture murarie siano rigidamente collegate fra loro. Al dilettante si possono principalmente presentare due casi: un mu­ro nuovo che va collegato ad un muro preesistente; un muro nuovo che fa un an­golo. Conoscendo il modo di operare in questi due casi, è possibile trarsi d’im­paccio in molte altre circostanze simili.

Muro nuovo su muro vecchio è iI caso più frequente: si tratta soprattutto di collegare una leggera parete divisoria ad un muro esterno per ottenere una diversa ripartizione di un locale. Dopo aver segnato, come detto In precedenza, con due linee parallele la zona in cui il nuovo muro si collegllerà al vecchio, usando uno scalpello da muratore si stacca per prima cosa l’intonaco; tenendo lo scalpello inclinato verso l’interno della zona da « denudare », si taglia dapprima l’Intonaco lungo le due linee; procedendo poi dall’alto verso il basso, si stacca l’intonaco frapposto fra i due tagli mettendo a nudo la struttura del muro.

Partendo ora dal basso, ad intervalli pari allo spessore di tre corsi (nel caso di muro ad una testa, ad esempio, ogni 18-19 cm) si aprono delle cavità nella struttura del muro vecchio. Queste cavità dovranno essere in grado di contenere in larghezza e in altezza due corsi contigui.Si può ora procedere alla costruzione del nuovo muro dopo aver ben bagnato le cavità, nelle quali troveranno posto due mattoni del muro nuovo e la malta che lì lega; nei muri a più tesle il numero dei mattoni nelle cavità sarà, ovviamente, maggiore.

L’angolo è un tipo speciale di giunzione fra due muri e, se fatta a regola d’arte, conferisce alla struttura muraria una notevole resistenza supplementare. Il caso più semplice è quello del muro ad una testa. Sulla fondamenta si dispone il primo corso di mattoni messi l’uno di seguito all’altro nel senso della lunghezza e con l’interposizione della malta. Il corso soprastante va iniziato proprio dall’angolo. Il primo mattone va posto in modo da legare i due mattoni sottostanti che formano l’angolo. Si procede poi come per il corso inferiore. Il terzo corso sarà esattamente come il primo e così via. Per i muri a due o più teste, il lavoro di incastro dei vari corsi nell’angolo è più complesso, ma fatto il primo giro le difficoltà vanno via via sparendo.

Category: Guide