Category Archives: Fai da Te

Come Decorare Sassi di Mari con Washi Tape

Dicono che chi cresce al mare se lo porti dentro per sempre, che abbia un legame forte con tutta che l’acqua che si infrange senza mai fermarsi, ed io sono una di quelle persone. Amo il mare, ed ovviamente molto di più quello in cui sono cresciuta, dove ho imparato a nuotare, e che mi faceva sentire grande quando andavo a fare le prime passeggiate con le amiche.

Qualche anno fa avevo raccolto un po’ di sassi che me lo potessero ricordare, ma avere dei sassi in giro per casa ti fa assomigliare più ad un’anziana collazionatrice compulsiva che ad una nostalgica, allora quest’estate ho pensato ad altro, ed ho raccolto alcune pietre che potessero andare bene, che potessero essere decorate ed usate come fermacarte o semplicemente per abbellire la mia scrivania.

Sono tutti sassi decorati con i washi tape e l’effetto è anche meglio di quello che speravo.

Adesso userò questo ultimo giorno di mare per raccoglierne altri, e decorarli con altre fantasie, ma quelli fatti già mi piacciono un sacco.

Che ne pensate? Non sono davvero carini?

Si tratta di un’attività davvero semplice visto che basta applicare i washi tape nel modo preferito per creare effetti di vario tipo.

Category: Fai da Te

Come Riparare una Cornice

Tra gli oggetti decorativi di casa nostra che possono richiedere spesso delle lavorazioni di manutenzione, vi sono le cornici. Esse non solo possono essere ricostruite dove mancano dei pezzi, ma possono anche essere ridotte di dimensioni a piacimento e in base alle esigenze. Con questa guida potrai imparare ad eseguire queste operazioni.

Occorrente
Cavachiodi
Sega
Colla vinilica
Scalpello o cacciavite
Morsetti
Plastilina
Stucco liquido
Saponaria o talco
Carta vetrata sottile
Pinzetta
Nastro adesivo

Per quanto riguarda la riduzione delle dimensioni della cornice, la prima operazione che dovrai fare consiste nello smontare la cornice in tutte le sue parti. Quindi, con il cavachiodi, togli appunto i chiodi negli angoli e, con l’aiuto di uno scalpello o di un cacciavite, fai leva, fino ad aprirli in modo da ottenere le quattro aste separate.

Come Restaurare Una Cornice Di Fine Ottocento
A questo punto, dovrai procedere a tagliare le aste nuove del quadro nella misura che desideri, ricordandoti di fare le diagonali alle estremità. Una volta fatto, incolla gli angoli con della colla vinilica e assemblali mediante l’uso di morsetti. Ora lascia in posa per almeno ventiquattro ore. Dopo aver verificato che la cornice è ben incollata, togli i morsetti.

Per quanto riguarda la ricostruzione delle parti mancanti, dovrai, innanzitutto, prendere una piccola quantità di plastilina e liscia bene la superficie, spolverandola con un po di saponaria o talco, in modo che non si attacchi al modello. A questo punto, adagiala su una parte uguale a quella mancante e, premendo, prendi il calco. Versa poi all’interno del calco uno stucco liquido formato da scagliola o stucco sciolto in acqua, quindi distribuiscilo uniformemente.

Ora, quando lo stucco è quasi completamente asciutto, apri con leggera pressione la plastilina, estrai il calco con una pinzetta e lascialo asciugare bene. Ora con la carta vetrata sottile rifinisci il calco ottenuto e, dopo aver steso la colla vinilica sulla parte mancante, adagialo fissandolo con del nastro adesivo. Infine lascia in posa per ventiquattro ore.

Category: Fai da Te