Category Archives: Guide

Come Preparare Crostata Sfogliata con Marmellata di Fichi

Posted on by

La Crostata sfogliata con marmellata di fichi e’ una variante alla classica pasta frolla, dal guscio friabile e racchiusa da una deliziosa marmellata di fichi. Originale nella presentazione e buonissima! Seguite i passaggi e ingredienti, realizzatela anche voi!

Per la frolla
250g di farina
125g di burro
125g di zucchero
1 uovo intero+ 1 tuorlo
2 cucchiaini di lievito

Per farcire
1 barattolo di marmellata di fichi
1 rotolo di pasta sfoglia
zucchero di canna qb

Preparare la frolla mescolando la farina al burro unire le uova zucchero ed il lievito impastare energicamente formando un panetto che andiamo ad avvolgere nella pellicola e fatto riposare per 20 minuti in frigo.

Riprendere l’impasto stenderlo su di una teglia per crostata imburrata ed infarinata spalmare con la marmellata, stendere su di un piano da lavoro la sfoglia tagliare per il lungo delle striscioline larghe 1 cm circa arrotoliamo e andiamo a posizionare sopra la crostata, tutto intorno spolverare con zucchero di canna, infornare a 180 gradi per 20 minuti

Category: Guide

Come Avere Capelli Ricci Perfetti

Posted on by

Se hai i capelli ricci, crespi e indomabili, non credere che l’unica soluzione per gestirli sia quella di dovere spendere un capitale in shampoo, balsami, creme, maschere e prodotti vari o di utilizzare una piastra per capelli per lisciarli. Basta veramente poco per avere cura dei tuoi capelli, in modo naturale ed economico. Segui i miei consigli e vedrai che risultati splendenti.

Prima di tutto, evita di pettinare i capelli con una spazzola sintetica o un pettine qualunque, soprattutto se a denti stretti. Scegli piuttosto pettini e spazzole di legno a denti larghi e usali sempre con molta delicatezza. Quando i capelli sono ancora bagnati, evita di pettinarli a testa in giù, poiché potresti indebolire il fusto.

Chi ha i capelli ricci ha bisogno di usare spesso il balsamo per districarli. Se vuoi provare un modo naturale, che funzioni come un balsamo, basta solo un po’ di miele. Dopo aver lavato i capelli, fai l’ultimo risciacquo con un cucchiaino di miele diluito e, alla fine, tampona i capelli con un asciugamano, senza però strizzarli eccessivamente.

Nel periodo estivo, evita di usare il phon. Eventualmente, adopera il diffusore con aria tiepida per evitare di bruciarli. Periodicamente, potresti fare degli impacchi di olio d’oliva. Basta semplicemente bagnare i capelli, ungere le punte di olio d’oliva e procedere quindi con il solito, normale lavaggio.

Category: Guide

Come Cuocere le Uova

Posted on by

Le uova rappresentano una grandissima fonte di proteine, grassi e carboidrati. Per far si che esse diano il meglio di sè è importantissimo cuocerle al meglio, attuando diversi accorgimenti, sia per la cottura fine a se stessa, sia per l’operazione di pelatura, che spesso può risultare più complicata del previsto.

Se devi cuocere uno, o più uova, che presenti già una piccola spaccatura, strofina per bene l’uovo stesso con del limone, oppure dell’aceto. Fai quest’operazione esclusivamente prima di iniziare la cottura.
Allo stesso modo, se temi che l’uovo “scatti” durante la cottura, pungilo in maniera leggera ma altrettanto decisa con uno spillo prima di immetterlo nell’acqua.

Se desideri cucinare l’uovo spaccandolo direttamente nell’acqua di cottura, ricordati di aggiungere a questa dell’aceto bianco. In questo modo darai modo all’albume di accellerare la propria coagulazione.

Se utilizzi le uova per fare la frittata, separa gli albumi dai tuorli, e versa nella padella per primi gli albumi.
Quasi a fine cottura aggiungi i tuorli, in modo da avere una frittata più morbida.

Quando desideri montare gli albumi a neve per la preparazione di qualche dolce, aggiungi all’interno della ciotola un pizzico di sale (senza esagerare).
In questo modo il composto risulterà migliore: più denso e sodo.

Veniamo poi alla pelatura delle uova. Ti è mai capitato di trovare particolare difficoltà in quest’operazione? Per evitare che questo accada, è sufficiente che tu immerga, una volta passato il tempo di cottura, l’uovo in acqua fredda all’interno di un pentolino in cui arrivi anche l’acqua corrente, per una trentina di secondi.

Asciuga, quindi, l’uovo, e procedi a pelarlo. Il tutto ti risulterà più semplice ed immediato.

Category: Guide

Come Creare l’Effetto Fumo

Posted on by

Quante volte, nei film, abbiamo visto pazzeschi effetti di fumo, sembranti così reali? Nel mondo dello spettacolo è largamente impiegato per produrre un vapore inodore, molto simile al fumo, non fastidioso ed a scopo scenografico, ma noi riusciremo a crearlo a casa con semplicemente due ingredienti.

Come prima cosa riempiamo d’acqua calda un contenitore o una vasca da bagno. Ricordiamoci di non riempirla del tutto e lasciare una certa distanza dal bordo in modo tale che l’acqua non fuoriesca. Asciugate i bordi della vasca con uno straccio in caso si siano bagnati. Aspettate che l’acqua diventi bollente, non deve essere né tiepida né calda. Riempita la vasca aprite la finestra e potete eseguire il secondo passaggio dell’esperimento.

Adesso riempiremo una ciotola con 1Kg di ghiaccio secco , o se abbiamo riempito la vasca ne metteremo 6Kg in un secchio. Ora verseremo il tutto all’interno della vasca ed ecco che si formerà il fumo che si espanderà dal pavimento in tutta la vostra casa. Ricordatevi di aprire le finestre in modo che entri anche un po di aria e che il fumo non persista. Il fumo si espanderà velocemente come nei classici film di orrore o spaziali.

Per finire facciamo scendere l’acqua della vasca e aspettiamo che il fumo svanisca. Questa reazione avviene poichè Il ghiaccio secco è anidride carbonica (CO2) allo stato solido, si ottiene quando la temperatura raggiunge i -78 °C, e quando esso tocca l’acqua calda sprigiona questi fumi che ci fanno pensare ai tanti film visti alla tv ma non è altro che semplice vapore acqueo. Ricordatevi sempre di lasciar aperte le finestre.

Category: Guide

Come Creare l’Effetto Malachite

Posted on by

Apprezzo molto la malachite ed ho parecchi oggetti fatti di questo prezioso minerale. Accanto agli oggetti veri però ne ho anche degli altri che riproducono l’effetto malachite, e devo ammettere che la differenza si vede soltanto se si cerca. Ottenere questo “trucco” non è difficile. Seguimi su questa guida.

Occorrente
Colori acrilici verde, blu e terra
Olio di lino
3 pennelli spugna grandi
Un panno
Del cartoncino
Un pennello a goccia piccolo

Per prima cosa prendi un piatto (anche di plastica) e posa i tre colori senza mescolarli. Aggiungi ad ogni colore un po’ di olio di lino e mescola ciascun colore separatamente. Prendi poi i pennelli spugna e intingine uno per ogni colore, in modo da realizzare delle spugnature e formare delle macchie molto vicine le une alle altre.

Prendi poi il panno e tampona la superficie per fondere i colori e quindi sfumarli, lasciando però delle zone di diverse tonalità di colore. Prendi poi un pezzo di cartoncino e con il bordo forma dei semicerchi. Per ottenere questo effetto devi appoggiare il bordo del cartoncino sul colore e ruotarlo, pressando a volte forte altre più leggermente.

Cambia spesso il cartoncino, strappandone pezzi di dimensioni differenti, in modo da creare semicerchi di varie misure. Con il manico del pennello asporta da alcune zone un po’ di colore seguendo il bordo esterno di alcuni semicerchi. Lascia asciugare bene ed otterrai un tale effetto da non distinguere più l’imitazione dall’originale.

Category: Guide