Come Decorare Sassi di Mari con Washi Tape

Dicono che chi cresce al mare se lo porti dentro per sempre, che abbia un legame forte con tutta che l’acqua che si infrange senza mai fermarsi, ed io sono una di quelle persone. Amo il mare, ed ovviamente molto di più quello in cui sono cresciuta, dove ho imparato a nuotare, e che mi faceva sentire grande quando andavo a fare le prime passeggiate con le amiche.

Qualche anno fa avevo raccolto un po’ di sassi che me lo potessero ricordare, ma avere dei sassi in giro per casa ti fa assomigliare più ad un’anziana collazionatrice compulsiva che ad una nostalgica, allora quest’estate ho pensato ad altro, ed ho raccolto alcune pietre che potessero andare bene, che potessero essere decorate ed usate come fermacarte o semplicemente per abbellire la mia scrivania.

Sono tutti sassi decorati con i washi tape e l’effetto è anche meglio di quello che speravo.

Adesso userò questo ultimo giorno di mare per raccoglierne altri, e decorarli con altre fantasie, ma quelli fatti già mi piacciono un sacco.

Che ne pensate? Non sono davvero carini?

Si tratta di un’attività davvero semplice visto che basta applicare i washi tape nel modo preferito per creare effetti di vario tipo.

Category: Fai da Te

Come Ridurre la Dimensione dei File PDF

Non saranno ingombranti come filmati o programmi, ma anche i documenti in formato PDF possono far sentire il loro peso sull’hard disk di un computer. E allora che ne dici di ridurre drasticamente lo spazio di disco fisso occupato dalla tua collezione di PDF senza cancellare nemmeno un file? Credi si tratti di una cosa impossibile? Prova Nice PDF Compressor, un programma gratuito che consente di ridurre le dimensioni dei PDF in maniera estremamente facile e veloce, e cambierai sicuramente idea.

Collegati sul sito Internet ufficiale di Nice PDF Compressor e fai click sul pulsante Download Now che si trova accanto alla voce Nice PDF Compressor per scaricare il programma sul tuo PC. A scaricamento completato apri, facendo doppio click su di esso, il file appena scaricato e, nella finestra che si apre fai click prima sul pulsante Next per quattro volte consecutive e poi su Install e Finish per terminare il processo di installazione ed avviare Nice PDF Compressor.

Nella finestra che si apre, metti il segno di spunta accanto alla voce Single PDF file, se vuoi comprimere un singolo documento PDF, o accanto alla voce A Folder of PDF Files, se vuoi comprimere un’intera cartella di documenti PDF. Seleziona quindi il file o la cartella con i documenti da comprimere, cliccando sul pulsante contenente l’icona di una cartella aperta, e fai click sul pulsante Next per due volte consecutive per andare avanti nella procedura guidata.

Metti il segno di spunta accanto all’opzione relativa al livello di compressione che vuoi applicare ai documenti PDF (Default per quello bilanciato, Fastest per quello più veloce ma meno efficace, Maximum per quello più efficace ma più lento e None per non applicare alcun livello di compressione) e clicca sul pulsante Next. Seleziona quindi la cartella di destinazione del file PDF compresso, facendo click sul pulsante Browse, e clicca sul pulsante Next. Attendi che il conto alla rovescia termini e clicca prima su Next e poi su Finish per terminare il processo di compressione.

Category: Tecnologia

Come Scegliere i Colori con cui Vestirsi

In questa semplice guida, cercherò di insegnarti a scegliere i colori che ti donano di più, in base alla tua carnagione ed al colore dei tuoi capelli. Ci sono molti colori che donano al nostro aspetto, molti altri invece meno. Andiamo a vedere come fare.

Molte volte, sei attratta da colori stupendi, poi invece ti accorgi che addosso non ti donano affatto. Non preoccuparti, ora ti spiego come sceglierli. Se sei di carnagione chiara con capelli castani o biondi, ti consiglio colori come il marrone rossiccio, l’arancio, il rosso fragola, il bleu, il viola, il prugna, il celeste, il verde chiaro, il grigio, il rosa e l’azzurro.

Se sei castana scura o bruna con carnagione scura, ti consiglio il bianco, il giallo, il verde acqua, l’albicocca, il beige, il rosso, il lilla o il rosa, puoi anche osare lo splendido color oro o il celeste, ti sconsiglio i colori molto scuri, magari puoi sostituire il nero con il blu, ti dona molto anche il color nocciola.

Se sei rossa con carnagione chiara, ti consiglio i colori autunnali, l’ocra, il beige, il marroncino, il verde acido, il giallo senape, ti donano molto i colori sul verde, evita il nero e il bleu, invece puoi osare i marroni in varie sfumature. Ricorda che i colori chiari ingrassano un pochino ma sono luminosi, il nero snellisce ma tende ad invecchiare il viso, indurisce i visi di carnagione scura.

Category: Guide

Come Scegliere il Migliore Ferro da Stiro

La scelta di un ferro da stiro deve rispettare le esigenze personali di ognuno. Chi non ha la necessità di stirare grandi quantitativi di indumenti può optare verso un prodotto classico e meno costoso, al contrario chi è abituato quotidianamente a stirare molta biancheria deve necessariamente munirsi di un ferro da stiro con caldaia separata, più costoso. Leggi la guida per conoscerne caratteristiche, tipologie e come scegliere il ferro da stiro.

La scelta di una buona apparecchiatura deve partire sempre dalle proprie esigenze e dalla propria disponibilità economica, ma ci sono alcuni criteri generali da seguire per effettuare un buon acquisto. Anzitutto occorre valutare il peso.
Sia che si tratti di un modello classico sia che si tratti di un modello con caldaia separata il peso non deve essere eccessivo altrimenti la stiratura diventa difficoltosa. Un altro aspetto da valutare per provare la qualità dell’apparecchiatura è la sua durata; i migliori modelli sono quelli che raggiungono le 250 ore senza danneggiarsi e continuando ad emettere lo stesso flusso di vapore. Il flusso di vapore poi deve superare i 16g/m per i modelli classici e 60 g/m per i modelli a caldaia separata. Inoltre, indipendentemente dal ferro da stiro, per ottenere buoni risultati è fondamentale avere un asse di qualità, che è possibile scegliere seguendo questa guida sull’asse da stiro di Anna Barra.

I migliori prodotti sono quelli provvisti di un serbatoio a carica continua e nel caso dei modelli a serbatoio esterno di un sistema di bloccaggio che permette di trasportare il ferro con facilità e in tutta sicurezza. Un ultima misura da prendere è quella di valutare l’apertura del serbatoio, se troppo piccola più difficile sarà l’operazione di riempimento e svuotamento.
In generale dunque i modelli a caldaia separata sono più adatti per chi stira grandi quantità di indumenti ma rispetto ai modelli classici sono più ingombranti e con la caldaia raggiungono un peso di circa 7 kg (anche se poi al momento dello stiramento il peso si riduce notevolmente). Di contro però possono contenere molta più acqua, hanno la possibilità del riempimento continuo, hanno un flusso di vapore maggiore e una maggiore durata.

Tra i modelli classici i migliori sono a mio parere: PHILIPS GC3720/02 EcoCare e PHILIPS GC1910/02 1900 Series. Tra i modelli a caldaia separata i migliori, sempre a mio parere, sono: TEFAL GV7340 ExpressCompact eco e PHILIPS GC7635/30 Perfectcare pure.

PHILIPS GC3720/02 EcoCare pesa quasi 2 kg. Non è provvisto di serbatoio a carica continua e essendo un modello classico né di un sistema di bloccaggio sulla caldaia.
Ha il vantaggio di durare a lungo e non occorre attendere molto tempo prima che produca il vapore. Buono è il flusso di vapore emesso e buona è la stiratura del sintetico. Accettabile è la stiratura del cotone e dei jeans. Il riempimento e lo svuotamento della caldaia non desta alcun problema. E’ facile da utilizzare.

PHILIPS GC1910/02 1900 Series è tra tutti i modelli quello più economico. E’ molto leggero, poco più di 1 kg. Come il modello precedente essendo un modello classico non è provvisto di serbatoio a carica continua né di un sistema di bloccaggio sulla caldaia.
La durata è accettabile ma non occorre attendere molto tempo prima che produca il vapore. Buono è il flusso di vapore emesso e buona è la stiratura del sintetico. Accettabile è la stiratura del cotone e dei jeans. E’ facile da utilizzare e facile è il riempimento e lo svuotamento della caldaia.

TEFAL GV7340 essendo a caldaia separata ha un costo piuttosto elevato. E’ però molto leggero, poco più di 1 Kg e a differenza dei modelli classici è provvisto di serbatoio a carica continua e di un sistema di bloccaggio sulla caldaia. E’ facile da utilizzare, ha un ottimo flusso di vapore che viene emesso in tempi rapidi. Buona è la stiratura del sintetico e dei jeans e accettabile è la stiratura del cotone. Ha il vantaggio di durare a lungo e il riempimento e svuotamento del serbatoio è semplice da effettuare.

PHILIPS GC7635/30 Perfectcare è più economico rispetto al modello precedente, circa 160 euro. E’ leggero, poco più di 1 kg, ed è provvisto di serbatoio a carica continua e di un sistema di bloccaggio sulla caldaia.
E’ facile da utilizzare, ha un ottimo flusso di vapore che viene emesso in tempi rapidi. Buona è la stiratura del sintetico e accettabile è la stiratura del cotone e dei jeans. Ha il vantaggio di durare a lungo e il riempimento e svuotamento del serbatoio è semplice da effettuare.

Category: Guide

Come Ridurre le Dimensioni di una Presentazione Powerpoint

Spesso le presentazioni powerpoint contengono molte immagini, che riescono a spiegare meglio di qualsiasi parola concetti complessi. Purtroppo però, le immagini appesantiscono molto le dimensioni del file. Vediamo come possiamo rimediare al problema con pochi piccoli passi, che ci permetteranno di inviare il file anche come allegato email.

Perchè questa guida possa portare al risultato sperato, dobbiamo avere un file PowerPoint di grandi dimensioni con almeno un’immagine pesante o anche con molte immagini di piccole dimensioni. Se non siete in queste condizioni, probabilmente il vostro file PowerPoint è appesantito da qualche altro allegato e quindi questa guida non sarà di utile per risolvere il problema. Se siete nella condizione descritta sopra, il primo passo dobbiamo aprire il file in PowerPoint, avendo precedentemente memorizzato la size in MB del file in questione.

Come secondo passo dobbiamo selezionare una qualsiasi delle immagini del documento. A questo punto semplicemente effettuando un doppio clic sulla immagine possiamo entrare nella priorità dell’immagine. Avremo vari tab disponibile automaticamente verremo portati nel tab “immagini” e dovremmo vedere in basso a sinistra il bottone comprimi. Cliccando su questo bottone si aprirà un nuova finestra che ci permetterà di scegliere il tipo di compressione da effettuare.

Siamo arrivati nella schermata fondamentale, qui sarà molto importante selezionare l’opzione “applica a tutte le immagini del documento”. Questa opzione infatti ci permetterà di comprimere tutte le immagini del documento in un solo passaggio. A questo punto dobbiamo selezionare il tipo di risoluzione che vogliamo dare alle nostre immagini, la prima opzione “Web\Schermo” è quella che applicherà la maggiore compressione delle immagini e ci farà risparmiare il maggior numero di MB.

Adesso semplicemente confermando con ok, possiamo comprimere tutte le immagini del documento e in questo modo ridurre notevolmente le dimensioni del file. Una volta usciti delle proprietà dell’immagine con una nuova conferma, non rimare che salvare il documento e poi andare a vedere tramite risorse del computer quanti MB siamo riusciti a risparmiare comprimendo le immagini del nostro documento. Questo tipo di compressione non avrà alcun effetto sul risultato della vostra presentazione, perchè le immagini saranno ottimizzate per la visualizzazione a schermo o proiettore.

Category: Tecnologia